Taccuino

Alessandra Riccio ha insegnato Letteratura spagnola moderna e contemporanea e Letteratura ispanoamericana all’Università di Napoli, all’Orientale e all’Univerità di Salerno. Si occupa di studi culturali e studi di genere prevalentemente in ambito cubano e latinoamericano. E’ una delle storiche fondatrici, all’inizio degli anni ’80, di Latinoamerica, di cui è attualmente il direttore responsabile.

Un halt inascoltato

agosto 21, 2009

Era il 1979 quando, approfittando di un viaggio a Cracovia, il poeta cubano Luis Rogelio Nogueras scrisse la poesia che adesso ho tradotto per i nostri lettori. Sorprende la sua drammatica attualità e sorprende la sensibilità di questo intellettuale, morto ... Leggi tutto »

Siamo tutti palestinesi

agosto 21, 2009

Nel ventesimo giorno del massacro a Gaza e arrivati ormai a 1800 vittime in quella Striscia insanguinata, penso che non vi sia nessun altro argomento di cui parlare se non l’imperdonabile impotenza di un occidente che si reputa civile e ... Leggi tutto »

Cinquanta anni in rivoluzione

agosto 21, 2009

Sembrava impossibile ma, contro tutto e tutti, Cuba oggi sta celebrando i cinquanta anni della sua Rivoluzione e sta facendo il bilancio di mezzo secolo di testarda costruzione di un mondo nuovo nella sua orgogliosa solitudine. Infatti, mentre la stampa ... Leggi tutto »

Paz sin fronteras

agosto 21, 2009

Che piaccia o no, il megaconcerto di ieri, 20 settembre, nella Plaza de la Revolución all’Avana, è stato un vero successo: 15 interpreti assai popolari, fra cui il nostro Jovanotti, Silvio Rodríguez, Miguel Bosé, la portoricana Olga Tañón, Víctor Manuel, ... Leggi tutto »

Davide e Golia

agosto 21, 2009

Alessandra Riccio(28 luglio 2009) Spero che la scusa di guasti tecnici non sia vera e che finalmente l’amministrazione statunitense si sia resa conto di quanto assurda e grottesca è stata la decisione del governo Bush di attivare una striscia informativa ... Leggi tutto »

Juan Gelman e l’Honduras

Juan Gelman e l’Honduras
agosto 21, 2009

Certo l’Honduras non è un paese importante come l’Iran e sul suo destino non c’è da sprecare troppe parole, tuttavia quello che accade in quel piccolo, insignificante paese è simbolicamente esemplare. Un golpe brutale ha spazzato via il Presidente eletto. ... Leggi tutto »

Una vera “gioia” per Micheletti

agosto 21, 2009

Tanto per far capire bene quali sono le sue intenzioni e di che panni veste, il presidente golpista dell’Honduras, Roberto Micheletti, ha nominato come ministro assessore del suo governo illegittimo Billy Joya (Gioia), membro dello squadrone della morte B 3-16 ... Leggi tutto »

Gaza

agosto 20, 2009

Da Bastia Umbra Luigino Ciotti, una coscenza vivace e vigile di Bastia Umbra, mi fa avere questa indignata meditazione che voglio condividere con tutti voi per questa ultima notte del 2009: Lettera di Mustafa Barghouthi (Parlamentare palestinese, leader del partito ... Leggi tutto »

La Colombia e il tribunale permanente dei popoli

agosto 20, 2009

Simonetta Fraudatario, ricercatrice della Fondazione Basso-Sezione internazionale, mi ha fatto pervenire le conclusioni a cui è arrivato il Tribunale Permanente dei Popoli, (istituito nel 1979 su iniziativa di Lelio Basso e di cui è segretario generale Gianni Tognoni) riguardo alle ... Leggi tutto »

Colombia

agosto 20, 2009

Falsi guerriglieri   La Colombia del Presidente Uribe, per una ragione o per l’altra, è agli onori della cronaca a cominciare dalle dimissioni del Capo dell’Esercito, Mario Montoya, che avevamo visto abbracciato con entusiasmo da una Ingrid Betancourt appena liberata; ... Leggi tutto »