Frei Betto vince il Premio Internazionale Josè Martí dell’Unesco

gennaio 24, 2013

Il Premio Internazionale Josè Martí dell’Unesco è stato assegnato all’intellettuale brasiliano Frei Betto per la sua opera feconda come scrittore, per il suo “contributo eccezionale” per la costruzione di una cultura universale di pace, giustizia sociale e diritti umani in America latina e nel Caribe .  Il nome di Carlos Libanio Christo – il domenicano Frei Betto – è stato scelto da una giuria internazionale.  “Il premiato è stato scelto in riconoscimento del suo lavoro come educatore, scrittore e teologo; per la sua opposizione a tutte le forme di discriminazione, ingiustizia ed esclusione e la sua opera di promozione di una cultura di pace e diritti umani” ha scritto l’agenzia dell’Onu in un comunicato stampa.
Il Premio Internazionale Josè Martí è stato istituito nel 1994 dal Consiglio Esecutivo della Unesco per iniziativa del Governo di Cuba a omaggio di tutte le organizzazioni e individui che si sono distinti nella causa di unità e integrazione dell’America Latina e del Caribe, nel rispetto delle tradizioni culturali e dei valori umanistici. E’ nato anche per aumentare la presa di coscienza sul tema dei diritti umani e dell’eguaglianza, particolarmente tra i leader nel mondo.
Autore di più di 50 libri, Frei Betto nasce a Belo Horizote nel 1944.  Durante la dittatura militare in Brasile, è stato incarcerato due volte, nel 1964 e poi dal 1969 al 1973.
Il Premio verrà consegnato all’Avana, durante la chiusura in questa capitale della III Conferenza Internazionale Per l’Equilibrio del Mondo.
Scopo della Conferenza  è quello di riunire uomini e donne di diverse correnti di pensiero per riflettere su diverse problematiche e preoccupazioni contemporanee, dalla prospettiva del pensiero dell’Eroe Nazionale di Cuba, Josè Martí.
In occasione del 160°anniversario del compleanno di Martí, l’appuntamento “pretende rivendicare il valore delle idee in un mondo marcato dall’acuta crisi economica” ha riferito Hernandez.
Per la Conferenza si aspetta la presenza di  personalità riconosciute a livello internazionale, come lo stesso Frei Betto, il Premio Nobel della Pace argentino Adolfo Perez Esquivel e l’ex presidente della Repubblica Dominicana Leonel Fernandez.
Si è annunciata, inoltre, la possibile presenza dell’ex governante brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva.
http://www.onu.org.br/frei-betto-recebe-premio-da-unesco-por-sua-contribuicao-para-a-justica-social-na-america-latina-e-caribe/


Articolo di Redazione

Redazione ha scritto 128 articoli su Latinoamerica.